martedì 16 ottobre 2012

Amaretti sardi

Amaretti Sardi

500 g di mandorle dolci
150 g di mandorle amare
600 g di zucchero semolato
la scorza grattugiata di 2 limoni
6 chiare d'uovo a  temperatura ambiente (  fuori dal frigo da almeno 1 giorno)
1 pizzico di sale
1 cucchiaio e 1/2 di farina
zucchero a velo per la copertura

Sbollentare le mandorle in acqua bollente per pelarle .Tostarle e  e tritarle con un po' di zucchero abbastanza finemente. In una ciotola capiente mettere lo zucchero, la farina di mandorle, la scorza dei limoni e mischiare il tutto bene. Da parte in un piatto mettere le chiare d'uovo con un pizzico di sale e sbatterle un po' con una  forchetta e aggiungerle  gradatamente alle farine e mescolare con le mani, quando sarà tutto ben morbido e leggermente appiccicoso aggiungere la farina e continuare ad amalgamare. Foderare  le teglie con la carta forno. Preparare una tazza d'acqua che sarà utile per bagnarsi le mani. Prendere un po' di composto con le mani inumidite e formare delle palline grandi come delle noci e sistemarle sulla teglia, schiacciarle un po' al centro
 e alla fine spolverizzarle con lo zucchero a velo. Una volta terminata questa operazione prendere un tovagliolo di stoffa pulito e sbatterlo sopra gli amaretti ( come se si dovesse schiacciare un insetto), per togliere via lo zucchero in eccesso e per dargli  forma. Lasciarli riposare per almeno 1 ora (anche per una notte intera), dopo di che accendere il forno ventilato a 160 e farli cuocere per 20 minuti.